venerdì 15 febbraio 2013

VIBO VALENTIA: 80 MILIONI DI EURO SOTTOMARINI!

Presentazione del Progetto "Diamonda per Vibo Valentia"
Entusiasticamente sbigottiti ed incuriositi, estraiamo dal sito del comune questa news, convinti sia necessario lasciarne testimonianza ai posteri, per almeno un paio di serie ragioni! Primo  perchè  l'intera operazione non la riteniamo una cosa seria! 
Se fosse stata cosa seria e ponderata sicuramente sarebbe stata presentata alla stampa solo dopo il vaglio ed la concertazione, sulle scelte e sulle aree, con la Task Force istituita in Prefettura per far fronte alle tante crisi economiche del vibonese, in primis quella dell'Italcementi. 
Secondo perchè si dimostra come sempre che le amministrazioni locali, preferiscono sempre "acquistare" pacchetti di sviluppo ideati da altri ... piuttosto che coinvolgere i cittadini in percorsi propositivi. Ma non disperiamo ... una nuova conferenza stampa, in cui si scopre che il  coinvolgimento collettivo su questo progetto c'è già stato ... potrebbe sempre farsi nei prossimi anni!  

Presentato progetto 
“Diamonda per ViboValentia”
[link]

Voluta dal Sindaco di Vibo Valentia Nicola D’Agostino e su iniziativa dell’Assessore agli Affari Istituzionali Nicolino La Gamba si è svolta, martedì 12 febbraio presso Pal. “Luigi Razza”, la conferenza stampa, di presentazione del progetto “Diamonda per ViboValentia”, della Holding Diamonda Holding Willem Post presentato dal rappresentante Diamond Italia, dr. Maurizio Ancora, da Dabar Beheer CEO Diamonda, alla presenza e di Gilbert Versteeg, CEO of Diamonda Holding Willem Post, COO.
Nel corso della presentazione del Parco tematico “Diamonda” che, insieme come avverrà per l’Olanda, la Holding propone ed è interessata a realizzare a Vibo Valentia, sono stati elencati i punti di forza del progetto da 80 milioni di euro, da realizzarsi su oltre 3000 mq, con all’interno:
30 attrazioni tecnologiche, 
2 Teatri-Auditorium, 
22 ristoranti, 
17 negozi di souvenire, 
3 giardini interni di cristallo interni, un’area garden esterna, 
8 strutture a forma di Diamante. 
Un vero “gioiello” di innovazione e tecnlogia che potrebbe offrire a ben 4500 persone, tra interni alla struttura ed esterni, di trovare finalmente una sicura occupazione


Un progetto ambizioso per il quale sono stati chiamati, in qualità di ospiti , anche i rappresentanti del Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Vibo Valentia, nelle persone di Filippo Bonanno e l’ing. Giuseppe Augurusa, oltre alla presenza degli Assessori De Vita , Comito e Schiavello, del Consigliere Patania, dell’addetto stampa Spinelli e del dr. De Simeis che ha affiancato l’assessore Nicolino La Gamba nei rapporti con il dr. Ancora.

Il progetto si sviluppa su due direttive: un parco tematico e l’hotel. Nel primo caso intrattenimento e formazione, sono i punti chiave di ogni “Diamante” e attrazione altamente tecnologici. Si spazierà dalle scienze ( a guidare gli ospiti A.Einstein) all’Hi-tech, dall’esplorazione dello spazio in versione 4d, alla simulazione di un viaggio oltre i confini del mondo. Grande attenzione è stata posta al Diamande che accoglierà la sala convegni-teatro, la cui struttura è unica nel genere e accoglierà 3000 persone a sedere, suddivisi in tre blocchi, tutti accorpati in una struttura a fiore al centro della quale, aprendosi, fuoriesce un altro palco sul quale poter effettuare, per l’idea che vi è alla base, presentazioni di auto o incontri importanti. Da non sottovalutare i ristoranti, nello specifico quello sottomarino: una location che immergerà l’ospite sotto i fondali permettendo di fare un’esperienza affascinante e il tutto con l’impiego delle alte tecnologie. Altro fiore all’occhiello saranno i ragni comandati in remoto che porteranno gli ospiti da una parte all’altra del parco.

La seconda direttrice si svilupperà, in linea di progetto, con la realizzazione di un grande hotel con oltre 508 stanze, aree convention, sale vip e, finanche, un’industria di giocattoli visibile dalla Hall e che si troverà nel mulino dell’hotel. Al termine di una due giorni conoscitiva, i membri della Diamond Holding, membro peraltro dello IAAPA (World-class theme park), hanno individuato in quello vibonese, un territorio interessante e idoneo per la realizzazione di un progetto che la stessa Holding renderà disponibile e che quindi sarà la base dalla quale, investitori territoriali e non, uniti in consorzi, potrebbero realizzare

“Un progetto che per la portata - ha dichiarato il Sindaco Nicola D’agostino - entusiasma, affascina ma suscita anche apprensione. Un primo aspetto importante è dato dal fatto che una grande holding di fama internazionale ha pensato a Vibo Valentia per la realizzazione del primo parco a tema d’Italia e non solo.Per questo voglio ringraziare il dr. De Simeis e l’avv. Ancora.

Oggi il progetto è stato spiegato, al di là del dettaglio strettamente economico di come realizzare il progetto, stiamo pensando alla possibilità di dare un sito il più consono possibile per accogliere il parco e l’hotel. Chiaramente si aggiungono ad ulteriori risorse e spazi che dovranno esser mesi in considerazione in un percorso che non sarà certo facile, ma che ci motiva e convince, perché convince una grande holding come Diamond. La validità dell’idea progettuale permetterà di pesare concretamente alla possibilità di ospitare il parco e richiamare , visto il taglio informativo e l’impiego di evolute tecnologie, molti turisti dall’Italia e dal mondo”.

La news ripresa su IlQuotidianodellaCalabria
La portata del progetto è racchiusa nel numero di forza lavoro che potrebbe essere impegnata : circa 4000 unità tra l’interno e l’esterno della struttura.

Mettere a disposizione energie e risorse possibili sarà l’impegno dell’amministrazione che come detto dall’Assessore Nicolino La Gamba “crede nel progetto che vedrà la sua prima realizzazione Italiana proprio a Vibo Valentia. L’impegno è massimo, e l’apprezzamento espresso dagli Ad della holding, che ho personalmente accompagnato nella due giorni conoscitivi, ci motiva. Certo abbiamo individuato aree che però devono esser soggette ad ulteriori ricerche e studi approfonditi. Già nella prossima settimana si siglerà un protocollo d’intesa con la città Olandese.

A prendere la parola il dr. Ancora “è un’occasione importante per noi e l’amministrazione ma soprattutto per il territorio. Esprimo i miei complimenti per l’amministrazione per come ha accolto e valutato il progetto. Importante è la contestualizzazione territoriale e dell’impiego di nuove forze lavoro”.

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...