lunedì 29 giugno 2015

E' ANGELO CESAREO L'AUTORE DEL MISTERIOSO AFFRESCO DI LONGOBARDI

Il nostro articolo del 2009
E così, grazie ad un nostro articolo del 2009 (vedi link) abbiamo scoperto l'autore dell'affresco che ingentilisce un antico balcone del borgo di Longobardi. Possiamo affermare con sicurezza che l'originalissimo affresco è stato realizzato negli anni 1960 da Angelo Cesareo.
Il fratello dell'autore ci ha fatto dono di una breve biografia, che noi, ringraziandolo vivamente, rendiamo vostra, certi di rivelare un piccolo ma intenso vissuto ... utile a riscoprire la memoria ed i valori dei luoghi.

"Angelo Cesareo nacque a Vibo Valentia il 20 Agosto 1943 da Francesco e Michelina Cesareo entrambi Vibonesi, una famiglia numerosa che comprendeva dieci figli due dei quali morirono di polio in tenera eta’ negli anni 1930 e 1932. Fin da piccolo Angelo ha dimostrato una certa attrazione al disegno edalla bella arte nonche’ alla scultura e ceramica. 
Schizzo preparatorio dell'affresco
Papà, che era appunto pittore decoratore ha esercitato una forte influenza sulla carriera artistica di Angelo, come pure due fratelli di papa’ Luigi e Giuseppe, e due cugini di papa’ Cecchino e Jose’ Cesareo, rinomati pittori decoratori del Vibonese. La carriera artistica scelta da Angelo e’ stata infine rafforzata dall’influenza esercitata dal noto pittore Cesare Cesareo residente a Curinga.
Angelo Cesareo, anni 60
Sotto l’attenta supervisione del professore Lenin Mirarchi, Angelo frequentò la scuola d’arte all’Istituto Industriale di Vibo Valentia ed ebbe l’opportunità di dimostrare il suo talento quando insieme a papa’ e per devozione di famiglia, ridipinse il mantello della statua di San Francesco d'Assisi la cui statua si conserva nella Chiesa di Vena Inferiore.
Come promettente allievo della scuola d’arte, Angelo partecipò a diversi progetti gestiti dal professore Mirarchi, e verso i primi anni del 1960 gli fu commissionato il murale di Longobardi che oggi dopo più di 50 anni, e’ ammirato da locali e passanti. Per prima Angelo creo’ un abbozzo schematico a matita e pastelli, e poi si accinse a riprodurlo sulla facciata del palazzo di Longobardi.

La carenza di lavoro spinse Angelo a trovare fortuna altrove e nel 1964 insieme ad una delle sue sorelle, decise di emigrare a Toronto, Canada, sotto la sponzorizzazione del fratello maggiore già in Canada dal 1961. Un po di anni dopo Angelo intuendo che il Canada prometteva molto di più per i suoi fratelli e sorelle che non l’ Italia, riuscì a convincere mamma e papà, ormai di età avanzata, ad espatriare e così nel Novembre del 1965 l’intera famiglia di Francesco e Michelina Cesareo all’infuori della figlia maggiore già felicemente sposata a Vibo, si ritrovo’ riunita a Toronto. 
Alla distanza di piu’ di 50 anni dall’emigrazione, il nucleo familiare dei Cesareo in Canada e’ rappresentato da piu’ di 92 persone. I lavori di Angelo Cesareo in Canada vennero apprezzati da diversi multimilionari ed oggi. I suoi affreschi adornano le pareti interne di molte piscine private. Angelo vive a Toronto con sua moglie, quattro figli e nove pronipoti.
Angelo Cesareo, oggi
 Angelo Cesareo, un artista Vibonese di cui oggi si parla grazie alla curiosità suscitata dalla voglia di scoprire il segreto e sapere il vero nome dell’autore dell’affresco di Longobardi;  segreto finalmente svelato. 

Distintamente 
Nazzareno Cesareo, fratello.




mercoledì 3 giugno 2015

LA NUOVA ASSISE COMUNALE 2015/2020 E LE PREFERENZE DEI SINGOLI CANDIDATI.

Concluse le operazioni di spoglio proviamo a disegnare una provvisoria composizione del prossimo consiglio comunale. 
La maggioranza che sosterrà il neosindsaco Elio Costa spettano 20 seggi sui 32 totali del Consiglio; 10 alla coalizione sconfitta guidata da Antonio Lo Schiavo, a cui toccherà un ulteriore seggio. L'ultimo seggio che rimane, infine, secondo quanto riporta il sito web del Viminale dovrebbe andare a Cesare Pasqua, candidato a sindaco per la lista "Territori e libertà". Restano fuori dal consiglio comunale Tonino D'Agostino ("Cambiamo Vibo") e Franco Bevilacqua (Fratelli d'Italia), sonoramente punito dagli elettori per gli ultimi 5 anni di amministrazione.  
Ecco i seggi che ipotiziamo saranno assegnati: 

COALIZIONE COSTA
"La città che vorrei": 
Giuseppe Policaro, Raimondo Bellantoni, Giuseppe Roberto Muratore, Elisa Fatelli, Maria Rosaria La Grotta;
"Liberali per Vibo": 
Lorenzo Lombardo, Filippo Lo Schiavo, Claudia Sarlo, Rossana Falduto.
"Vibo unica": 
Stefano Luciano, Angelo Palamara, Lorenza Stefania Scrugli, Claudia Gioia.
"Liberamente": 
Carmela Valia, Rosanna De Lorenzo, Ivan Servelli.
"Alleanza per Vibo": 
Alfredo Antonio Lo Bianco, Domenico Console.
"Vibo Valentia popolare": 
Vincenzo de Filippis, Gregorio Polistena.

COALIZIONE LO SCHIAVO
"Partito democratico": 
Stefania Ursida in Fusca, Giuseppe Cutrullà, Maria Fiorillo, Giovanni Russo.
"Lo Schiavo sindaco": 
Loredana Patrizia Caterina Pilegi, Antonino Roschetti, Sabatino Falduto, Pasquale Contartese o Giuseppe Romano.
"Democratici": Giancarlo Giannini, Antonia Massaria.

Di seguito i voti di preferenze dei singoli candidati:






(siti web fonte dati: ww.21righe.it e www.corrieredellacalabria.it)

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...