giovedì 14 febbraio 2008

ANCORA PIANO STRUTTURALE

Stasera ci siamo recati alla presentazione del Piano Strategico Strutturale.

Sembrerebbe, da quanto enunciato, che i contenuti del Piano verranno desunti da interviste, schede e coinvolgimento in forum tematici. Tutto da fare insieme quindi!

Avendo però dato un'occhiata sommaria alla bozza di Piano Strutturale, e confrontatala con le fotocopie di un PowerPoint (controsenso: sembrerebbe si sia speso più in grandi striscioni che in strumenti informativi utili alla partecipazione!) fatte circolare, previa rigorosa registrazione, sembra che anche le sue linee guida siano state pari pari "fotocopiate" dal Piano Strutturale.

Comprendo che in tal modo si risparmi tempo e denaro, ma ripetiamo, pagare due volte la stessa cosa sarebbe quanto meno imprudente.
La sensazione avuta dalle poche informazioni precepite è che si tenti, con questo strumento, di finanziare con fondi pubblici l'ente (e sin qui nulla di male) ed i privati (??) per gli interventi e le lottizzazioni previste nel Piano Strutturale.

Ripetiamo è solo una prima impressione, e saremmo i primi ad esserne contenti da una immediata smentita.

video

Della bozza del PIANO STRUTTURALE è questo punto opportuno pubblicare subito sul nostro blog il QUADRO CONOSCITIVO , nonchè il resoconto delle ATTIVITA' DI PARTECIPAZIONE realizzate in questi due anni (anche queste sembrano fotocopie dei forum che s'intendono avviare) , per poi riscontrarne tutti insieme le concordanze e discordanze.
Avviso che il file del Quadro Conoscitivo del PIANO STRUTTURARE (ex-PRG, da non confondere con il Piano Strategico appena presentato) è di circa 65mb, sempre in Pdf; vale il consiglio di non aprirlo online ma di salvarlo come oggetto sul proprio pc.

1 commento:

calabrisella ha detto...

ho letto il quadro conoscitivo e il riassunto del piano strategico. la mia prima impressione è che questa agenzia ha svolto un'attenta analisi del territorio vibonese in tutte le sue sfumature, dalla storia all'economia, all'andamento demografico ecc... seguendo un modello di ricerca abbastanza diffuso e valido. Dalle considerazioni fatte mi sembra anche che le proposte di sviluppo ipotizzate siano altrettanto valide e comportano una revisione completa del nostro attuale sistema governativo comunale. Il portale della partecipazione di vibofutura è già attivo ma ancora non vi è nessun intervento cittadino. Sarebbe un peccato se a questa possibilità si venisse meno. Spero che questo strumento venga portato fino in fondo. E' vero che il nostro regolamento edilizio non tiene conto in nessun modo della tutela dei caratteri storici e tipologici degli edifici....infatti le nuove costruzioni sono totalmente prive di coerenza morfologica con il contesto. Da architetto confido che vengano messe in atto le ipotesi finora avanzate.
un saluto amichevole

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...