mercoledì 20 febbraio 2008

IN POLVERE, OPERAI E CIMINIERE.

Le tre storiche ciminiere della Cemensud (ex Cementi Segni) in questi giorni verranno definitivamente abbattute, con una speciale gru che le demolirà dall'alto verso il basso.
Per prima si abbatteranno quelle in cementoarmato, infine quella più antica in mattoni cotti.
Non sappiamo cosa farà l'azienda delle nuove aree interne, certo ci aspettavamo che almeno una parte dell'edificio antico fosse utilizzato per raccontare la storia della cementeria e dei suoi tanti operai, che ebbe inizio nell'immediato dopoguerra, "musealizzato" con tanto di attrezzi, foto e trenino, ed aperto alla cittadinanza, ciminiera in mattoni compresa.

La storia della Cemensud è anche la storia della nostra città ed è un peccato veder prevalere azioni che non trasmettono alcun valore, ma anzi... li cancellano nella polvere, come quella finita nei polmoni di molti dei suoi operai.

1 commento:

calabrisella ha detto...

noooo! cancellare la memoria per costruire il nulla. che peccato! certo recuperare sarebbe stato meglio demolendo il brutto e salvando ciò che di storico la cultura materiale ci poteva offrire, come la ciminiera in mattoni. speriamo che chi ne ha la gestione e la responsabilità faccia le cose con coscienza.
staremo a vedere...propongo cmq un monitoraggio ed eventualmente interventi volti a veicolare l'attenzione sulla salvaguardia del nostro patrimonio industriale.
bellissimo il tuo racconto sulle nostre origini greche e romane e ancor di più quello su Santa Venere, Come sempre esaustivo ed intelligente.
grazie

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...