sabato 31 maggio 2008

CON GLI OCCHI CHIUSI... VERSO I PROSSIMI LUTTI!

Longobardi, frazione di Vibo Valentia... le foto di oggi e quelle di ieri.
Il post di oggi mi obbliga a chiedervi di aprire un attimo gli occhi e di guardarvi intorno... di non volgere lo sguardo solo ai vostri bisogni, di pensare che tutto trascorre normalmente. Mi obbliga a chiedervi dove sia il senso civico, chi lo reclama... Mi obbliga a riportarvi con la mente all'alluvione del 3 luglio 2006, di rifletteresu cosa possa averci insegnato qualcosa... Però, mentre riflettete sulle vostre cose, case, bimbi, scuole, auto, SUV, cellulari ed a quant'altro di usa per "confermare la conquistata normalità", non chiudete gli occhi:
VEDRETE l'aumento esponenziale dell'attività edilizia sul nostro fragile territorio, ma ciò che è più grave e che ciò accada nei punti più improbabili, più rischiosi... sulla collina, sui fossi! Ed il rischio non è solo per lo stolto che edifica ma se lo assume anche colui che autorizza; il privato potrebbe anche pensare soltanto ai suoi interessi ma un amministratore, un dirigente, un tecnico comunale... non è solo stolto se lo fa mettendo a rischio l' "interesse" alla vita di tutti noi!
VEDRETE che il rischio di ritrovarci sommersi nuovamente dal fango e dalle macerie... al prossimo acquazzone, comincia col manifestarsi come certo!
Voi costruireste nel punto giallo? E se qualcuno venisse pure incredibilmente autorizzato a farlo, vi sentireste al riparo dalle possibili conseguenze?








A voi la riflessione... ed a voi la reazione!
I vostri amministratori (comunali o circoscrizionali)
meritano invece uno sguardo indignato, per le loro lottizzazioni, le Multiproprietà
il Piano Strutturale, quello Strategico, e per averci rivelato
quanto il piano Versace fosse solo un "abito*"
di carta straccia, seppur di marca, da utilizzare
al prossimo lutto!
* in effetti potrebbe anche intendersi come diminuitivo di... abitazioni ulteriori

1 commento:

Francesco Contartese ha detto...

Pure io noto che sta nascendo un palazzo sul torrente a Longobardi. Gli assessori e Sindaco e anche provincia non fermano niente.

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...