mercoledì 14 maggio 2008

IN UGANDA... PER SCOPRIRE IL CUORE DI PORTO SANTA VENERE

E' in Uganda il "nostro cuore"! Proprio così... e vi dimostro come:
Sorge a Namugongo , sobborgo di Kampala, l'Healt Centre "Zia Angelina" un polo clinico ed un centro operativo che coniuga iniziative utili a favorire lo sviluppo sociale ed economico della popolazione del posto, combinando l'aspetto della produzione con quello dei servizi.
Il Centre che si avvale di due poli:
- Una azienda agricola pilota per la produzione di uova e vaniglia.
- Un dispensario medico che offra un servizio sanitario dignitoso e allo stesso tempo alla portata della gente.
Questa importante struttura nasce grazie ad un sogno della maestra Angelina De Maria, nata a Porto Santa Venere nel 1906.
Nel paese bastava dire "maestra..." per ritrovarsela accanto con tutta la sua disponibilità e passione amorevole. Alla sua scomparsa, nel 1998, i suoi nipoti avviano i primo passi per concretizzare il suo sogno, con l'aiuto del Movimento dei Focolari di Chiara Lubich e l'AMU Onlus. E così, realizzando un sogno, si realizzò un'altro sogno, nato a diversi chilometri di distanza:
"...il sogno è cominciato a realizzarsi quando inaspettatamente ci arrivò da Roma una provvidenza di 40 milioni di lire, che ci permetteva di acquistare il terreno..." - racconta il dott. G. Fiorucci - "... Lì abbiamo capito che il progetto doveva andare avanti, abbiamo capito che c'era la benedizione di Dio. Su questa fiducia ci siamo lanciati, abbiamo comprato la terra e ora un secondo colpo di scena: questa volta una telefonata.
Veniva da Vibo Marina (Italia).
Enzo, un mio collega di università a Perugia negli anni 1971-78, medico anche lui, con il quale da allora non c'era stato più alcun contatto. Egli al telefono mi parlò di sua zia Angelina, maestra elementare, rimasta nubile, che aveva dedicato la sua intera esistenza all'educazione dei bambini.
Ella alla sua morte aveva chiesto alla famiglia di donare tutti i suoi risparmi per la realizzazione di un progetto sociale che essi avessero ritenuto degno di tale aiuto. Il Dott. Enzo nella telefonata mi disse di aver saputo di me in Uganda. Egli al telefono mi parlò di questa disponibilità economica e mi chiedeva se noi non avessimo un progetto da proporre. Così la famiglia De Maria ha prontamente aderito al nostro sogno che proprio grazie al loro contributo ora poteva realizzarsi. Il 25 Novembre 2000 abbiamo inaugurato il dispensario alla presenza di tante persone e autorità Ugandesi. Presenti anche ospiti dall'Italia e dal Kenya.
Da quel giorno in poi non si è mai smesso di lavorare con un numero di pazienti sempre in aumento e così anche del personale di servizio.
Ora ci sono due medici Ugandesi che collaborano con me nel dispensario per assicurare una copertura completa del servizio che è continuativo di 24 ore su 24. (scarica brochure)
Ci sono anche cinque infermiere, una farmacista, due tecnici di laboratorio, un ragioniere, due inservienti per le pulizie e due agenti addetti alla sicurezza.
Non male come inizio, ci pare già di vedere che tra non molto questo dispensario sarà diventato un ospedale completo."
Non aggiungo altro che alcuni link esistenti sul web (collegamento1; collegamento2) per ulteriori notizie e foto sul progetto, anche perchè il mio obiettivo era solo quello di dimostrare che spesso i "sogni" si incontrano e si realizzano... e farvi scoprire quanto è grande e silenzioso il cuore di chi ha vissuto e vive in questo nostro fazzoletto di terra!

Nessun commento:

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...