lunedì 7 luglio 2008

L'AMMIRAGLIO? E' UFFICIALE!

L’incontro del 4 luglio scorso, tra i “portatori d’interesse” e lo staff tecnico del Piano Strategico Vibofutura2015 ha avuto un bel merito:
rendere ufficiale la nomina dell’Ammiraglio in pensione, dott. Carmelo Maccarone, a Consulente del Sindaco di Vibo per i temi legati al futuro del nostro porto.
E’ stato lo stesso Consulente a ritenere l'incontro occasione importante per esplicitare l’incarico affidatogli, per illustrare i suoi propositi e dare il via ad un dialogo con le associazioni costiere.
In verità la notizia ufficiosamente era trapelata e più di qualcuno, a tale voce, aveva storto il naso per almeno due ragioni: la prima è legata al suo ruolo di Segretario Generale dell’Autorità Portuale di Gioia Tauro, che lasciava intravvedere l’avvio dell’accorpamento del porto a quella autorità, la seconda perché socio fondatore della locale sezione della Lega Navale, che sin dal suo nascere rivendica uno spazio nel bacino portuale da adibire a pontile per gli iscritti.

video

Ruoli forse un po’ confliggenti con quelli di uno sviluppo portuale d’ampio respiro, legato al rilancio della sua autonomia gestionale ed all’accorta suddivisione degli spazi portuali (commerciale, da diporto, crocieristico, peschereccio ed artigianale).
Tant’è che – per rimuovere ogni dubbio - il Consulente ha esordito proprio rivendicando la sua vibonesità, ricordando gli anni di comando presso la locale capitaneria, fino a rivelare come la città abbia dato i natali ai suoi figli.
Proprio queste “radici” – ha rassicurato – sono le garanzie della dedizione al porto, e dell’assenza di ogni ipotesi d'accorpamento a Gioia Tauro.
In pratica ha dimostrato come il sindaco… abbia scelto uno come noi!
In definitiva ha avuto ragione, tant’è che gli interventi portuali suggeriti al Sindaco (relativamente ai 20 milioni di euro del Ministero) sono del tutto simili a quelli già da tempo forniti dai nostri operatori e dalle nostre associazioni.
I nostri suggerimenti, però, ormai risalgono ad un annetto fa, ed in più… erano gratuiti.
Tempo perso, vero? Già, ma speriamo si perda solo quello.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

ho seria difficoltà nel riconoscere una seria volontà di cambiamento che vada al di là degli interessi "partigiani". Diffido dai proclami, dalle accuse, dalle contrapposizioni e dalle amene conferenze stampa in cui con una mano di vernice scadente rifanno la facciata di un palazzo che sta crollanto. Sappiamo bene come andranno a finire le cose, del resto in un paese dove chi dovrebbe controllare non controlla, non mi meraviglio di nulla.

Moderatore ha detto...

Certo... chi dovrebbe controllare non controlla; chi decidere non decidere; chi dire non dire; chi fare non fare... il ritornello potrebbe dilatarsi a dismisura!
Un bel segnale sarebbe quello di smettere a recitare... ritornelli!

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...