mercoledì 27 agosto 2008

"NON C'E' DIVIETO DI BALNEAZIONE... QUINDI NON E' VERO CHE INQUINO"

E' possibile in pochi secondi verificare le verità autoassolventi del Comune e del Consorzio Industriale di Vibo, collegandosi sul sito del Ministero della Salute, scegliere le acque di balneazione del comune e verificare la balneabilità - e quindi l'inquinamento.


Ovviamente le parole vengono smentite dagli aggiornamenti in tempo reale che pervengono sul sito istituzionale del Ministero, che indica come non balneabile un tratto di quasi 500 metri (equivalente al bacino portuale) dalla foce del Torrente S. Anna.

Nessuno vuole allarmare nessuno ma essere presi in giro è pratica da far cessare:
dalla consultazione storica ministeriale degli esiti delle analisi sul Torrente S. Anna, non vi è stato mai posto il simbolo della balneabilità, nè ieri nè oggi... (diversamente, vedrete, dice il prelievo di maggio dell'Arpacal) e ciò non depone a favore di quanti negando, giocano con le parole per sminuire la gravità dell'usanza "automatica" di versare il "troppo pieno" del depuratore della Silica in quel povero torrente.
Il mare sarà balneabile in quell'area solo quando il S. Anna ed il Trainiti verranno esentati dall'usanza medievale di scaricarvi dentro i liquami fognari: sia dei privati abusivi che delle "piattaforme depurative" abusive.
Allo stato, mentre sembra che nessuno abbia mai autorizzato lo scarico delle acque della vasca 7 nel torrente, emerge che molti sapevano di tale prassi e non hanno mosso un dito per evitarlo.
Certo non è un caso che l'immissione di acque reflue sia stata notata proprio dai villeggianti dell'amena cittadina: la loro presenza, moltiplicata per 200 rispetto a quelle invernali, viene a creare una sorta di presidio trimestrale lungo gli argini di cemento del torrente! Presido attento suo malgrado, perchè in molti villeggiano in case le cui finestre incorniciano i fossi.

Tranquilli, la fine della stagione è alle porte e tutto verà risolto... come sempre!

Ci piacerebbe però... che le parole rassicuranti degli amministratori fossero accompagnate da riscontri presso o laboratori di analisi dell'ASP di Vibo Valentia, di recenti richieste di esami, ed eventualmente avere percentuale degli esiti positivi, relative ad sospette infezioni da streptococco.

Veniamo ora ai dati più recenti pubblicati sul sito dell' ARPACAL:


Prelievo: 19/05/08
Dati geografici del punto di prelievo
Codice del Punto: 102047174
Descrizione del Punto:
300 MT NORD TORRENTE S.ANNA Comune: VIBO VALENTIA(VV) Stato Balneabilità: Idoneo
Temperatura aria: 26,0 °C
Temperatura acqua: 20,0 °C
Stato del mare: LEGGERMENTE MOSSO Colorazione (Normale o N): N
Trasparenza (>=1): 1,20 m.
Coliformi Totali (0 - 2000): 80 U.F.C./100ml
Coliformi Fecali (0 - 100): 10 U.F.C./100ml
Streptoc. Fecali (0 - 100): 0 U.F.C./100ml
OliMinerali (0 - 0,5): N.D.
Fenoli (0 - 0,05): N.D.
pH (6 - 9): 8,0
Tensioattivi (0 - 0,5): N.D.
Ossigeno disciolto % di sat. (50 - 170): 99

1 commento:

Anonimo ha detto...

Caro Antonio, alla foce del S.Anna vi è il divieto permanente di balneazione 200 mt a dx e 200 mt a sx dalla foce. Lo sa la Capitaneria di Porto, lo sa il Comune di Vibo Valentia. Roberto Maria Naso

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...