mercoledì 17 settembre 2008

AL BANDO LE AMARE ACQUE...

Mentre il Sindaco richiama l'Assessore Regionale all'Ambiente al rispetto degli "ordini di scuderia", invitandolo a dire chiaramente che quei 2 milioni e mezzo di euro da spendere sui torrenti non intendeva certo lasciarli gestire al Comune, il Presidente della Provincia annuncia l'avvio dei bandi per interventi di messa in sicurezza dei torrenti (sempre gli stessi torrenti, ovvio) per altri quasi 3 milioni di euro! Eh! Amare acque! Comunque sia per loro rimane solo una questione di soldi! In effetti lo è in parte... ma non solo. Durante la campagna elettorale delle Provinciali proprio da noi "portulani"venne con forza rivendicata la necessità di istituire un UFFICIO DELLE ACQUE, formato da tecnici preparati, competenti.
Un pool di Tecnici delle Acque in grado di sostenere con efficacia la necessaria opera di progettazione e gestione dei bacini idrografici del vibonese. Un pool era una spesa troppo esosa? Beh! Allora bastava anche un solo Tecnico, in grado di sostenere quelli vibonesi, bravissimi (stante gli esiti) a progettare Tangenziali, Ospedali, e Teatri.
Sulla proposta allora vi fu un blando commento ed oggi iniziamo a pagarne le conseguenze. Nè Comune e nè Provincia hanno pensato ad istituire nulla; i soliti ignoranti di Vibo Marina, avranno pensato, che c'entra l'acqua con la montagna?
Proprio perchè timorosi verso chi progetta con i tappi alle orecchie e la bocca chiusa, ci piacerebbe vedere che tipo di interventi ha progettato la Provincia, torrente per torrente, ed altrettanto ci piacerebbe conoscere quelli già pronti del Comune disdegnati (secondo il Sindaco) dall'Assessore Regionale.
Ma ovviamente è un piacere destinato a restare represso: ai cittadini, prime vittime di tutte le alluvioni, nessuno è più tenuto a dir nulla!
Al massimo, a lavori avviati, sarà possibile qualche piccola variante, utile a guadagnare nuove simpatie ed a non scontentare gli amici.
A proposito di fondi persi e fondi guadagnati. Le acque amare vibonesi continuano ad attrarre risorse economiche: nella scorsa riunione del 16 c.m. la Giunta Regionale ha regalato al Comune di Vibo 50 mila euro per sostenere le spese di redazione del PIANO REGOLATORE DEL PORTO.
Una bella notizia per il nostro bacino portuale! Ci sono decine di progetti sul porto di Porto Santa Venere: quelli di messa in sicurezza, quelli di parking-restyling (con tanto di palme e ciabatte di pietra lavica), quelli catenari, quelli pontileschi, quelli cantieristici! Quelli pubblici e quelli privati. Come andrà a finire?
Per esperienza pluriennale affermiamo con convinzione che le nostre proposte - se richieste, quel tanto che basti a dimostrare "partecipato" il nuovo Piano Portuale - sono destinate a non essere mai prese in considerazione!

Nessun commento:

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...