lunedì 22 settembre 2008

MISSION "CLOSE THE WINDOW"!

Nell'ottobre 2007 qualcuno, rompendo una finestra lato strada, entrò nella Tonnara di Bivona portandosi via qualche oggetto legato ai tonnaroti. Qualcosa lasciarono... così come lasciarono il vetro e la finestra rotte!
Denuncia, articoli sui giornali, etc... ed in più pregammo l'amministrazione comunale di riparare quella piccola finestra: altri sarebbero potuti entrare; la pioggia depreziava l'opera, molte altre cose al suo interno potevano essere prese di mira da altri vandali, tra l'altro, considerando che c'era ancora una ditta che eseguiva lavori di "restauro" nel resto della struttura, suggerimmo di inserire delle sbarre, al pari delle altre lato strada.
Nulla, non ci fu nulla da fare! Passò l'inverno, arrivò l'autunno... poi l'estate. Nulla! Eppure telefonammo direttamente al Sindaco, alcune volte a qualche assessore... altre al dirigente!
Nulla! "Ora mandiamo un operaio". Forse una volta un operaio andò, perchè un giorno scoprimmo l'imposta chiusa. Il giorno dopo però l'imposta mancò del tutto!

Ieri è ufficialmente iniziata stagione autunnale 2008... ed il pensiero che le prossime stagioni sarebbero "passate" allo stesso modo dell'anno scorso è stato lacerante. Basta telefonate genuflesse o indignate!
Una preghiera, qualche chiodo, alcune tavole e via.. missione "Close the window"!
Finestra chiusa. Missione compiuta.
Non sappiamo quanto sopravviverà chiusa quella finestra... certo è che ci si sente molto meglio: lo abbiamo fatto noi! Nonostante quasi 20 anni di restauri, quasi 3 milioni di euro spesi, e nessun amministratore in grado di fare una determina di 3 euro per chiodi e tavole... passi che nessuno vuole realizzarci presto un museo ma evitare un'altro inverno con l'acqua dentro è il minimo da fare. Basta con le stanze allagate, piene di rifiuti e cacche, vetri e muffe varie. Ma voi, se la vedrete nuovamente aperta... che farete?

Nessun commento:

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...