martedì 7 ottobre 2008

CON PORTO SANTA VENERE, VERSO UN TRAGUARDO STORICO!

Restiamo sempre in attesa che la "città", accogliendo i nostri appelli, dia il via ad un serio confronto sul tema della proposta di legge Censore per l'istituzione del nuovo comune di Porto Santa Venere.
Ce lo aspettiamo dai Direttori dei quotidiani al pari di quelli delle testate giornalistiche televisive.
Ce lo aspettiamo dal Consiglio Comunale, nella cui Commissione al Decentramento, giacciono le storiche Delibere delle 2 Circoscrizioni costiere in cui si rivendica l'autonomia amministrativa.
Ce lo aspettiamo dalla politica, dalle associazioni di categoria e di volontariato, sociali e culturali.
Ci aspettiamo un confronto schietto, intellettualmente onesto, analiticamente imparziale, eticamente teso alla ricerca di spazi partecipati... storicamente depurato dai fardelli feudali.
Noi guardiamo al futuro referendum popolare, che sarà indetto a seguito della proposta di legge.
Non ci aspettavamo di poterci fregiare di un primato di democrazia: pochi se ne saranno accorti ma, non appena indetto, il nostro sarà un referendum storico per l'intera regione!
Grazie alla proposta di legge Censore... si svolgerà in Calabria il PRIMO Referendum Consultivo Popolare dalla istituzione dell'ente Regione.
Al di là dell'esito, dei pro e dei contro... sarà la prima volta che un Referendum si svolgerà in Calabria! Ci pensate? Per la prima i cittadini potranno esprimere un parere rispetto ad una Legge Regionale, vedendo così concretizzarsi - per la prima volta, esclamiamo! - la tanto decantata democrazia partecipata.
Un primato che nessuno potrà contestare!
Quando abbiamo iniziato questo percorso siamo partiti da noi... da un territorio martoriato, da una popolazione ai margini degli spazi di democrazia, dalla necessità di governare emergenze e normalità... ed ora, mentre qualcuno gioca ad ignorarci, noi ci accingiamo a tagliare un traguardo emblematicamente storico, che resterà annotato indelebilmente nei registri della storia della nostra regione.
Invertiremo bruscamente la tendenza attuale, che vede il vibonese marginale rispetto al resto della regione: con il primato d'aver propiziato il primo referendum della storia calabrese, ritorneremo finalmente ad essere orgogliosi di essere vibonesi!

2 commenti:

Francesco Contartese ha detto...

Ma della legge censore su comune porto santa venere si è in cominciato a discutere nella commissione regionale? in consiglio regionale quando si discute?

Moderatore ha detto...

C'è stata l'audizione del comitato a maggio. Adesso la I Commissione dovrà esprimere un parere sulla proposta di legge (se rispetta leggi dello stato e conforme a quelle regionali)ed invitare il Presidente del Consiglio della Regione Calabria ad indire il Referendum (il cui esito sarà allegato al Progetto di Legge ed infine discusso in Consiglio. Surrogati i membri decaduti perchè eletti in parlamento, la I commissione entro ottobre sarà nuovamente operativa, e riprenderà le sue sedute.

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...