sabato 11 ottobre 2008

E' QUESTIONE DI UOMINI O DI ISTITUZIONI? CHIEDIAMOLO AI CITTADINI CON UN REFERENDUM!

Ieri sera si poteva andare a Vibo per assistere al Consiglio Comunale o restare alla Marina per assistere alla lezione di federalismo dell'Parlamentare On. Basile, primo parlamentare vibonese. Siamo rimasti alla Marina convinti che il Consiglio comunale sarebbe stato nuovamente disertato, così come poi lo è stato!
Rispetto al principio del federalismo, ci ha rivelato, "è giusto che quanto il comune introita dalla marina venga in tale area investito in servizi e opportunità; questo accadrà (ma non sono disposto a giurarlo) con il Federalismo. In verità ciò sarebbe dovuto accadere anche prima e non è accaduto solo perchè il problema sono gli uomini che vi hanno rappresentato in Consiglio"... e poi aggiunge "siccome è solo un problema di uomini, l'autonomia non è una soluzione, anzi... io sono contrario"! Ma si adopererà affinchè si tenga il referendum consultivo? "Perchè no? Se lo volete, è giusto! Io comunque voterò contro!"

video


L'onorevole ha espresso un parere, e così come è concesso a lui riteniamo sia giusto concederlo a tutti i vibonesi. Un parere però che abbia lo stesso "peso", cioè il potere di influenzare l'iter di un progetto di legge, al pari di quello di un nostro politico, sia esso comunale, provinciale, regionale o parlamentare o parlamentare: chiaro, popolare... dichiarato! A questo servono i referendum popolari, ed il nostro sarebbe il primo indetto nella storia della nostra Regione!
Questa storia che ci ripropongono ogni volta i politici, si... questa degli uomini sbagliati al posto sbagliato che ci viene riproposta come il male dei mali, quasi come fosse il PETCOKE delle istituzioni e dei partiti... E' un'abberrante mistificazione, quasi come se questi uomini non fossero loro o... non fossero sempre loro a sceglierli ed a farli scegliere! Come se non fossero loro a non chiudere gli occhi sul PETCOKE, sul porto a pezzi, etc. etc.
L'onorevole ha comunque preso atto che dinanzi a lui c'erano uomini che usano la testa e non ha potuto fare a meno di ribadire il suo impegno affinchè il referendum possa essere svolto! Verificheremo.

E così, nello stesso istante in cui gli uomini che siedono sugli scranni comunali, abbandonano nuovamente l'aula dimentichi dei rischi che incombono sulle teste e sui polmoni, sulle case e sulle terre di quanti vivono nelle marine... nella marina l'Basile si abbandona a strette di mano ed a saluti sorridenti, lasciandoci... seguito dai suoi uomini.

Nessun commento:

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...