giovedì 19 febbraio 2009

RITIRATE... STRATEGICHE!

VIBO MARINA - GIUGNO 2008: INSIEME PER UNO SCOPO COMUNE.
Durante una manifestazione estiva, il 28 giugno 2008,
si è data informazione ai cittadini sull'iter del Progetto di Legge e le ragioni del SI all'autonomia.




Pubblichiamo il video, fornitoci nei giorni scorsi da un nostro sostenitore amico, che riprende una fantastica serata per le nostre iniziative a sostegno dell'autonomia, quella del 28 giugno scorso. La pubblichiamo anche perchè, tra le cose dette e fatte vedere a sostegno della necessità di un nuovo assetto amministrativo per il governo del territorio costiero, si elencavano e mostravano alcune costruzioni sorprendentemente sorte in aree a rischio nonostante l'esperienza drammatica dell'alluvione 2006. Ne mettevamo in risalto il rischio, vista la mai percepita fragilità del territorio; testimoniavamo i bisogni diversi della collettività.
Oggi assistiamo al ritiro, a cascata, da parte dell'amministrazione comunale, di Piani, Lottizzazioni, Permessi, concessi o proposti, in questi ultimi 2 anni. Oggi ci si nasconde dietro la prudenza
Per prudenza, si dice, oggi ritiriamo... blocchiamo... ispirati a buoni consigli dal recente intervento della magistratura su una dissennata stagione edilizia.
Ma non sarebbe stato più prudente ricordarsi delle nostre vite? Non sarebbe stato più prudente chiedere prima... lumi alla Struttura Tecnica del Commissario?
Non sarebbe stata prudenza fermarsi un attimo... e pensare che senza attuare i necessari, quanto indicati, interventi di messa in sicurezza (vedi Versace) ogni metro di cemento sarebbe stato un rischio per le nostre vite? Quante sono? Lo ricordiamo: 10.000!
DIECIMILA VITE, che tra l'altro proprio in questo ultimo anno non sono rimaste silenti ed hanno cominciato a rivendicare la necessità di fare i conti con il territorio e la comunità con l'etica della responsabilità?
Quale sarebbe oggi la madre di tutte le Ritirate Strategiche?
Cominciare a dare dignità di cittadinanza a queste 10.000 vite, smettendo di subordinarle agli interessi ed agli affari di pochi!


ULTIME NOTIZIE - MESSA IN SICUREZZA:
La gara per i lavori di ripristino officiosità idraulica del Torrente S. ANNA, (proprio quello che è stato il più distruttivo nel 2006), compresi gli attraversamenti stradali ex SS 522, indetta dalla Provincia, è da rifare?
La ditta aggiudicataria dei lavori, sembra non abbia ricevuto certificazione antimafia positiva.
(23.02.09) Alla data odierna la notizia sorprende ed attende ulteriore verifica, percui cambiamo il tempo verbale della news dall'indicativo presente al condizionale. Vista l'autorevolezza della fonte da noi sollecitata in merito, c'è da augurarsi si tratti di un errore di comunicazioni tra organismi, al quale porre rimedio celermente. Ricordiamo che proprio il S. ANNA è il torrente prioritario da mettere al più presto in sicurezza!

2 commenti:

calabrisella ha detto...

grazie per il video e grazie per la esaustiva e concitata presentazione. Io voto Antonio Montesanti sindaco di Porto Santa Venere!
Non mollare la presa! è importantissimo quello che stai facendo, per noi e per le generazioni future, proprio quelle che sembravano indifferenti e ti gironzolavano intorno divertiti (in realtà a loro rimarrà impressa nella memoria questo evento e tornerà alla luce al momento più opportuno).

Moderatore ha detto...

Grazie a te per il sostegno: a me basta soltanto che prima o poi si prenda coscienza che siamo una comunità a cui non deve essere impedito il diritto di crescere, di migliorare e di godere delle opportunità delle quali ha diritto! Basterebbe che incominciassimo a distinguire il giusto per tutti, al di là di quanto ci conviene personalmente.
I bimbi ed i genitori che vedi gironzolare avevano appena finito un'esibizione... ed ovviamente erano intrattenibili!

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...