sabato 30 maggio 2009

UNITI PER CAPIRE: LE ASSOCIAZIONI INCONTRANO L'ASSESSORE REGIONALE ALL'AMBIENTE.

Si è svolto nei giorni scorsi un interessante quanto chiarificatore incontro tra l'Assessore Regionale all'Ambiente, Silvio Greco e le associazioni ambientaliste del vibonese. Durante l'incontro, organizzato dall'associazione Città Aperta, si è discusso sulle questioni legate alla gestione complessiva del problema rifiuti, legandolo ad una visione strategica incentrata sulla raccolta differenziata e la tutela ambientale. Ovviamente non si è mancato di parlare di CDR e PFU.
Gli effetti nefasti sull'inquinamento atmosferico e la contrarietà all'utilizzo dei rifiuti, d'origine e provenienza tutt'altro che certa (si è escluso possa trattarsi di quello del sito di trattamento proposto per S. Calogero, che non dovrà ne potrà produrre CDR) di tale "combustibile" sono stati posti in risalto da tutti i presenti, e la contrarietà ancor più condivisa: sarà impossibile concretizzare la raccolta differenziata nella provincia se passa l'informazione che i rifiuti invece che divenire materie prime per produzione, resteranno sempre rifiuti... per essere "fumati" dall'Italcementi.

Tra l'altro, a proposito di fumi e visto che l'azienda ha tutto in regola, ci piacerebbe che la Italcementi ci mostrasse, a garanzia della salute di tutti, le Autorizzazioni all'Immissione in Atmosfera che allo stato possiede, giusto per capire da quale protocollo, valori e prescrizioni partiamo oggi: comprendere quale sarà l'incidenza del contenuto del Cloro conseguente al probabile utilizzo del CDR (dalla relazione tecnica il dato non emerge) sarà determinante nella decisione da prendere.

Altri impegni ci hanno costretti a lasciare l'incontro in anticipo, ma siamo scesi alla marina con la convinzione che questa volta abbiamo un Assessore Regionale in grado di tutelare le nostre vite: e con i tempi che corrono... non è una convinzione da poco!



Ricordiamo due cose:
- che lo Studio Impatto Ambientale ITALCEMENTI è sempre consultabile qui (vedi link);

- che mentre discutiamo su tutto questo sono in corso i lavori per il ripristino della funzionalità idraulica dei torrenti.

La foto che pubblichiamo testimonia quanto siano complesse le soluzioni da adottare per evitare nuove alluvioni, pur di salvare case e cavoli.

Nessun commento:

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...