sabato 6 giugno 2009

GIALLO ITALCEMENTI 2: 10 KILOMETRI DALLA CITTA'?

Da tempo siamo convinti dell'utilità dell'uso di dati ed immagini per rendere comprensibile un argomento o un problema. Le parole dette o scritte non sempre sono in grado di far comprendere le relazioni tra le cose o l'impatto di un evento su un determinato territorio.

Un esempio emblematico della pochezza ed insufficienza delle parole ce lo offre la Relazione SIA dell'Italcementi, proprio nel paragrafo 1.2 nel quale colloca nel territorio l'impianto che utilizzerebbe come cementinceneritore. Quali parole usa ufficialmente l'Italcementi nella relazione indirizzata agli enti territoriali?

"L’insediamento produttivo di Vibo Valentia è ubicato in località Vibo Marina, a circa 10 km dalla città di Vibo Valentia (VV)."

In sintesi si potrebbe anche intendere, inducendo ad una erronea valutazione del suo Impatto Ambientale, che l'Industria Insalubre di I^ Categoria sia oggi posta a 10.000 metri dalla città, nella località marina.
Ecco così dimostrata l'ambiguità delle parole ed il loro limite. Per mettere correttamente "in relazione" l'insediamento produttivo con la città ed il suo territorio l'uso dei dati e delle immagini non consentirebbe invece ambiguità, escludendo il rischio di valutazioni errate.
Usando due immagini di Google Earth (una con l'esatta collocazione dell'Italcementi nella città costiera ed un'altra inserendo in posizione equivalente l'impianto nella città collinare), assieme al dato sulle distanze della fabbrica rispetto ad alcuni edifici pubblici, la valutazione risulterebbe facilitata. Viste le immagini? Nella città di Porto Santa Venere l'impianto posto in "località Vibo Marina" risulta a 1.300 metri dalla Chiesa di Longobardi, 1.270 metri dalla Chiesa Nuova di Vibo Marina, 890 metri dalla Chiesa di Bivona e 600 metri dalla Chiesa di S. Pietro. E le chiese, da noi al sud, sono il centro della comunità!
Potremmo anche aggiungere che l'impianto che dovrebbe produrre cemento alla diossina è posto a 1.600 metri dalla Guardia di Finanza; 1.240 metri dalla Capitaneria di Porto; 620 metri dai Carabinieri; è inoltre a 1.180 metri dalla Scuola Media ed a soli 590 metri dalla Scuola Elementare di Bivona!
Se aggiungessimo il dato sui quartieri scopriremmo che l'Italcementi è 700 metri dalle Cooperative, 600 metri da Bivona, 450 metri dal Pennello!
Questi sono i dati reali, visibili e verificabili. In pratica, nel raggio di 1.600 dal centro dello stabilimento, esiste una realtà urbana ed una comunità di 10.000 abitanti, che quel termine "località Vibo Marina" usato nella relazione non è in grado di far emergere. Altro che 10 kilometri dalla città: è come se l'Italcementi fosse a 450 metri dall'hotel 501!
Ma il raffronto con la città di Vibo Valentia lo proponiamo seriamente: nella seconda immagine abbiamo inserito l'Italcementi in posizione analoga rispetto al centro urbano costiero: alle distanze citate quanti edifici pubblici esistono oggi anche nell'area urbana collinare?
Leggendo così compiutamente le relazioni tra sito produttivo e area urbano consentire all'Italcementi di bruciare rifiuti, pneumatici usati e Pet Coke "appare" una scellerata follia!
Già, e perchè in quella Relazione SIA questa oggettiva e compiuta "relazione" non emerge? Anche questo è un GIALLO!

2 commenti:

F. Contartese ha detto...

Per loro Vibo Marina o Porto santa venere non è città, ma periferia...

altro, che a S. Calogero avrà problema, il problema sarà di più per noi... Se si consente ad all'Italcementi di bruciare rifiuti, pneumatici usati, Cdr-q e Pet Coke.

Moderatore ha detto...

Che l'Italcementi sia ormai al centro di un grosso centro urbano è un dato di fatto. Dinanzi a questo dato va rigettata in tutti i modi l'ipotesi che l'azienda continui a voler usare rifiuti come combustibili.

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...