sabato 31 ottobre 2009

LA MARE OCEANO ... ED IL FIATONE SUL COLLO!

Un frammento della intricata storia delle navi dei veleni è passato anche dalla nostra città, nel nostro porto.
Nell'area offlimits della banchina presso la quale è rimasta attraccata la "Mare Oceano" si è insiedato il Laboratorio Mobile dello speciale nucleo dei Vigili del Fuoco Nbcr, con lo scopo di rilevare la presenza dei raggi alfa dai campioni prelevati nell'area marittima di Cetraro.
Il laboratorio, giunto da Roma il giorno prima, è l'unico dotato della strumentazione adeguata per il riscontro di Raggi Alfa.
La determinazione, l'accortezza ed il riserbo con i quali si è proceduto ad effettuare le operazioni di sbarco ed analisi dei campioni indicherebbero la non automatica esclusione di sostanze radioattive da quanto prelevato in fondo al mare nonostante la dichiarata certa attribuzione del relitto ai resti del Catania. Ma è realmente quello il relitto indicato dal pentito di 'ndrangheta? E' realmente quello il relitto ritrovato dalla Regione?
Dal sito di http://www.aiellocalabro.net/ riprendiamo una immagine nella quale sono collocate, con tanto di latitudine, il Catania, il Cagliari ed il relitto ritrovato in questi mesi, assieme alla riproposizione di un articolo de il Manifesto a firma di A. Palladino, nel quale si parla del relitto del Cagliari e del suo posizionamento a poche miglia dall'area oggetto del rinvenimento di un relitto senza nome. Quell'area risulta dunque davvero trafficata di relitti!
Se i relitti fossero davvero due - ed a così poca distanza tra loro (3/4 miglia) - e giudicassimo quanto accade oggi con un pò di dietrologia, il dubbio che siano stati rilevati e filmati entrambi i relitti ... ma fornite solo le immagini del Catania è più che lecito.
E' indubbio l'interesse a calmare gli animi, "smontare" l'eccessivo clamore di quanto si è scoperto in questi mesi in Calabria (i siti contaminati, il filo di sangue che legherebbe le morti di Ilaria Alpi ed il Capitano De Grazia, i traffici internazionali di rifiuti, i pentiti di 'ndrangheta che ne parlano, etc. etc.). L'interesse in questo caso non è solo sociale, economico o ambientale, è anche politico! Potrebbe essere comprensibile l'uso delle immagini del relitto poco distante da quello rinvenuto mesi addietro: comprensibile, sia nel caso più negativo, legato ad ipotesi di depistaggio, sia nel caso più positivo, legato cioè a ragioni di "buona fede", stante la necessità di condurre discreti quanto efficaci esami - e discrete quanto efficaci indagini - senza che nessuno abbia più addosso il "fiatone" di una montante indignazione popolare e di una grave quanto inattesa crisi economica dell'intera regione ... la già tanto martoriata Calabria.
Se il problema diventa politico, in una terra dove la politica è tossica da sempre ... è facile non far coincidere la verità con la soluzione ... basta dire che il caso è chiuso ... e nessuno si chiederà il perchè non si sia svolta alcuna conferenza stampa per illustrare gli esiti degli esami compiuti!

Notizie sul Nucleo Nucleare Batteriologico Chimico Radiologico dei Vigili del Fuoco.

Nessun commento:

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...