giovedì 28 gennaio 2010

PETCOKE: UNA CONSAPEVOLEZZA NUOVA ... CHE DEDICHIAMO A PINO GAMBARDELLA!

Il giorno annunciato per l'approdo di una nuova petcokiera nel nostro porto è giunto. Ma questa volta tutto è diverso: la nave è di piccolo tonnellaggio, le tramoggie sono state "adattate" per evitare dispersione di polveri, la gru opera con attenzione allo svaso, abbiamo intravisto qualche operatore con la mascherina; la Capitaneria vigila sulle modalità di sbarco, un anemometro controlla la velocità del vento (con vento forte lo sbarco si sospende), una stazione mobile dell'Arpacal ha avviato una campagna scientifica di monitoraggio sulle polveri sottili sul tutte le fasi di movimentazione del Petcoke dal Porto al deposito [leggi articolo di CalabriaOra], ma a parte il monitoraggio è pronta a segnalare alle autorità competenti il superamento dei parametri di soglia. Insomma, quanto è necessario fare a tutela della salute della nostra comunità si incomincia a fare, con una nuova consapevolezza! Sarà interessante, in seguito, valutare gli esiti del monitoraggio in corso da parte dell'Arpacal, ma se il bel tempo si vede dal mattino, è indubbio che tutte le procedure sin qui attuatate tranquillizzano! Ringraziamo dunque quanti si stanno adoperando per rendere il meno invasivo possibile questo sbarco e ci auguriamo che tale consapevole responsabilità diventi una prassi!
E' un impegno fino a ieri sconosciuto, ritenuto "non dovuto"! C'è voluta tutta la nostra caparbia indignazione, alla quale si è aggiunta la fermezza dell'Assessore Regionale all'Ambiente, della GdF e del NOE, della Capitaneria e della Procura ... (tutta la cronistoria di questa vicenda è leggibile quì) ed alla fine, si è compreso che la salute della nostra comunità, nostra e dei nostri figli, viene prima di tutto e che lo sbarco del petcoke è una attività sottoposta, dalle norme e dal buon senso, ad un rigido protocollo! Insomma, non è bastato dirlo, per questo vogliamo dedicare quanto accade oggi, questa palpabile consapevolezza che si materializza sotto i nostri occhi, ad un nostro amico che purtroppo oggi non c'è più: Pino Gambardella!
Lui ci è stato affianco sin dai primi istanti ed ha fatto il possibile affinchè in Consiglio Comunale si discutesse su quegli sconsiderati modi di sbarcare e trattare il petcoke, ma nessuno nel palazzo di città ci volle dare retta! Sedute deserte una dopo l'altra ogni volta che l'argomento veniva posto all'ordine del giorno!
Ha unito la sua impotenza alla nostra, perchè solo in quel modo, uniti, era sopportabile una città ancorpiù malata ... del suo male!
Oggi sorriderà timidamente da lassù a questa dedica e con il suo sguardo profondo non mancherebbe di dirci: "Visto? E' servito a qualcosa impegnarsi; visto? ce l'abbiamo fatta!"

Nessun commento:

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...