sabato 21 agosto 2010

IL MARE CONDIVISO!

Non avevo letto l'articolo di ieri pubblicato sulla Gazzetta del Sud, che riprendendo il Comunicato Stampa fatto, esprime positive considerazioni su quanto fatto in pochi mesi. Riporto dunque per intero quell'articolo grazie al link di Rosso Fajettu (del quale è anche questa bellissima foto), perchè vi sono impegni condivisi (compreso quello sulla Tonnara) ... che meritano di essere resi noti ai più!
A. Montesanti




Il futuro da progettare a difesa dell'ambiente con il Parco marino

Piccoli passi ma verso il futuro, quello del Parco marino regionale "Fondali di Capo Cozzo - Sant'Irene - Vibo Marina - Pizzo - Capo Vaticano - Tropea" che, dopo la nomina del presidente Antonio Montesanti, giunta con la consegna lo scorso marzo del decreto che l'ex governatore Loiero aveva voluto portare direttamente al neo presidente, nei giorni scorsi ha visto aggiungere un altro tassello con l'attivazione della sede istituzionale nei locali della delegazione comunale di Vibo Marina. Sede provvisoria in attesa che entro settembre terminino gli interventi di recupero dei locali della Tonnara di Bivona, dove l'Ente troverà "casa".
Una decisione questa «sancita – ha spiegato Montesanti – da una delibera della Giunta comunale che, condividendo il percorso intrapreso dalla presidenza del Parco, ha inteso dare un concreto e immediato sostegno al percorso che condurrà entro il 2010 alla concretizzazione istituzionale dell'ente parco».
Insomma, si naviga a vele spiegate verso la realizzazione di un progetto che tanto significa per il territorio. Tutela delle specie animali e vegetali, delle singolarità faunistiche, della biodiversità e dei valori paesaggistici della fascia costiera, infatti, fra i "compiti" del Parco.
In questo senso, quindi, va anche l'impegno del Comune della città capoluogo, «il provvedimento del sindaco D'Agostino – ha aggiunto il presidente – e dalla sua Giunta, che ringraziamo per la quanto mai necessaria collaborazione e disponibilità, è il segno della rinnovata volontà a rendere praticabili con efficacia tutti gli ulteriori adempimenti relativi all'organizzazione dell'ente».
Organizzazione che, già si era mossa e, infatti, ha proseguito Montesanti «va detto che l'attività compiuta in questi pochi mesi con il positivo sostegno dell'assessorato all'Ambiente della Regione e dell'intero Comitato di gestione provvisorio, ha consentito l'insediamento della Comunità del Parco, organo consultivo dell'Ente e composto dalla Provincia di Vibo assieme ai 7 comuni ricadenti nell'area, organo – ha aggiunto – che ha deciso di affidare la sua presidenza al Comune di Tropea e la vicepresidenza a quello di Briatico», In questo senso, Montesanti ricorda il ruolo svolto dai sindaci di Zambrone e Ricadi, nonchè l'iniziativa del sindaco di Vibo «che consentirà al comune capoluogo di riattivare sia la sua dimensione marittima che il suo importante ruolo istituzionale».
Ora, quindi, si guarda al futuro e agli impegni che attendono il Parco, partendo dalle iniziative di «sensibilizzazione, programmazione e tutela che troveranno nella sede dell'ente – ha concluso – un luogo dove praticare percorsi di partecipazione con tutte le comunità costiere».

Nessun commento:

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...