sabato 18 settembre 2010

OCCHIO ALLE ... TANGENTI/ALI!

Mentre tutti si lamentano che a Vibo non si può più costruire dopo l'alluvione conforta che un'ulteriore inchiesta giudiziaria prenderà il via lungo la Tangenziale Ovest: lì, lungo quelle colline che sovrastano il territorio costiero è già stato costruito di tutto, comprese montagne di cemento armato per sostenere quella che avrebbe dovuto essere la Tangenziale Ovest (per quella Est recentemente è stata chiusa un'indagine), che a sua volta doveva sostenere palazzi e palazzoni compresi tra rione Cancello Rosso e contrada Gallizzi. Mentre tutti i palazzi previsti sono stati costruiti (tanto da rendere impossibile variarne il tracciato) la strada è ferma da 5 o 6 anni, perchè prevista proprio sul ciglio estremo della collina, che ovviamente lentamente scivola ... portandosi dietro gran parte dei muri di sostegno realizzati per l'ardimentoso tracciato! Sulla pubblica infrastruttura ora l'autorità giudiziaria ha aperto gli occhi, vuole vederci chiaro sull'opera e le responsabilità tecniche o amministrative.
Non sarà facile di mostrare che dell'opera in realtà non interessava niente a nessuno (nessuna voce in questi anni si era levata contro il rischio della sua mancata realizzazione) e che il vero scopo era quello di consentire l'edificazione di un area ad altissimo rischio idrogeologico "protetti" dalle opere di contentimento della infrastruttura.
Sarebbe interessante scoprire, prima che quelle "opere d'arte contemporanea" di cemento disarmato scivolino a valle ... (sopra le nostre teste ovviamente) ... se vi sia un "lagame" tra gli amministratori e tecnici (che a vario titolo negli anni hanno avuto a che fare con la cosiddetta Tangenziale Ovest) ed i costruttori (o i proprietari) delle palazzine costruite appena sopra!
Le case sono tante e la strada è una sola (anche se a breve vi sarà una bella funivia)!
Ma se non emergerà alcun legame, ci sarà da preoccuparsi perchè quelle palazzine ... non potranno che caderci addosso alla prossima furia delle acque! Anche perchè solo un forte "legame" al terreno può mantenerle in piedi!

Per saperne di più leggi l'articolo di oggi sulla Gazzetta del Sud!

Nessun commento:

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...