venerdì 1 ottobre 2010

VIBO VAL BENE UNA MESSA!

L' iter autorizzativo necessario per consentire all'Italcementi di alimentarsi con CDR (balle di rifiuti talquale) e PFU (pneumatici usati) sta per chiudersi: abbiamo appreso dalla stampa [leggi articolo di CO del 26 settembre scorso] che si è già svolta una Conferenza dei Servizi dalla quale pare ... sembra ... che nulla osti a trasformare la nostra tanto amata fabbrica, che ormai si scambia facilmente per un complesso condominiale all'interno della città, in un inceneritore.
Nulla osta?
Cercheremo di sapere qualcosa in più, anche se la notizia ci cade addosso come una doccia fredda, eppure una domanda ci assilla da domenica scorsa: qual'è stato il parere della Provincia? Quale quello del Comune?
Entrambi positivi? O no? Ma qualsiasi parere sia stato espresso (ed a parte le procedure, le carte e le competenze) ... come mai nessuno di questi enti "locali" ha sentito l'obbligo civile e morale di informarne prima i cittadini? I tanti condomini che vi abitano a fianco?
Già eravammo assillati da domande preoccupanti, legate alla non potabilità dell'acqua giallognola-rossastra: quale acqua usano ai bar e nei ristoranti? Con quale acqua lavano le famose verdure inscatolate vibonesi o le altrettanto famose mozzarelle? Ed i gelati? Le loro etichette riporteranno i valori del manganese e del ferro contenuti? E se si ... riporteranno quelli dell'USL, della SORICAL o dell'ARPACAL? Presi da queste domande ed in attesa di capirlo (grazie però solo alle azioni autorevoli del Prefetto), siamo stati superati dagli eventi, ed ora siamo quì a domandarci amleticamente come potrebbe essere da domani la nostra aria (già giallognola alcune sere) ... al PFU e al CDR!
Nel frattempo è utile prepararsi a celebrare messa!

1 commento:

Daniele ha detto...

Queste si che sono belle notizie. Vedo che il piano per rilanciare l'economia della costa è partito. Pensa al lavoro che l'inceneritore porterà ai tanti settori come quello delle pompe funebri, pensa al settore edilizio, con la costruzione di tanti cimiteri diminuiranno i disoccupati, le nostre "famose" strutture ospedaliere daranno lavoro a centinaia di nuovi medici, incrementerà il settore della ricerca ed i nostri ragazzi non saranno costretti ad emigrare all'estero. Che dire,i nostri cittadini ed in particolare i nostri bambini avranno solo dei benefici e soprattutto tanta aria pulita da respirare.
Tienici informati, questa volta ne vedremo delle belle!

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...