giovedì 25 agosto 2011

MA COME, TI INDIGNI E VOI FAR QUALCOSA? MA SE E' TUTTO NELLA "NORMA"!

CalabriaOra 25.08.2011 - clicca per ingrandire
Zona Franca. La definizione con la quale da alcuni anni noi rappresentiamo la nostra città costiera comincia a far capolino anche negli articoli di stampa (vedi articolo CalabriaOra). Zona Franca, nella quale  praticare la convivenza tra legale e illegale, inquinante e depurante, economie familiari e prestanomi, demaniali e personali, speranze e disillusioni.
I frutti di questo "esperimento sociale" ormai sono evidenti: una comunità spaventata, rassegnata al male ed al brutto; i giovani che scappano e tante ... tante parole, silenziose o urlate, pesanti come macigni, in grado sostituirsi a quelle opportune, tramortendo chiunque provi una reazione condivisa.
Ma il frutto più grave è che nessuno ormai riesce più a distinguere il bene comune dall'interesse "ego-ndrino"... e quando il male ed il bene, il giusto e l'ingiusto, sono indistinquibili, scegliere da che parte stare è impossibile. Così, anche le istituzioni e la politica, senza imbarazzi evidenti, scelgono il peggio ... ed anche noi ormai, sfuggiamo con difficoltà a tali rischi!
E così, in una città "tranquilla", "franca", come la nostra, dopo incendi di auto, bar, chioschi, sedie e tavolini, non ti meravigli nemmeno che le vie principali non le controlli lo "Stato": ti meravigli solo se incontri qualcuno che si meravigli!
Ma come? Ti indigni e vuoi far qualcosa? Ma se è tutto nella norma!

NB: Ovviamente condanniamo fermamente l'intimidazione ed esprimiamo tutta la nostra solidarietà alle vittime di ieri, di oggi e di domani ... nella città dalla dignità negata!

Nessun commento:

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...