giovedì 12 aprile 2012

TONNARA DI BIVONA: IL COMUNE CORRE AI RIPARI ... AVVIANDO LE PRATICHE PER AVERNE LA CONCESSIONE DEMANIALE!

Tonnara di Bivona: l'Inaugurazione senza Concessione!
E così la paradossale vicenda della "valorizzazione" della TONNARA DI BIVONA comincia a mettere in moto un iter di leggittimità, che speriamo si dimostri il primo segnale di una inversione di tendenza rispetto a quanto finora fatto dalla Amministrazione Comunale. E' ormai quasi un anno che denunciamo la prassi tutt'altro che leggittima e coerente al bene monumentale con la quale se ne è disposto l'uso ad una associazione (con due distinte determine temporanee, oggi scadute) ed ai Vigili Urbani, per realizzarne il posto fisso nell'intero primo piano del Monumento Vincolato.
A dimostrazione che il Comune di Vibo Valentia non poteva farne un uso a suo piacimento, essendo un bene demaniale (ma ricordiamo che è anche un Bene Vincolato dal Ministero dei Beni Culturali), riportiamo integralmente la DETERMINA N. 23 : RILASCIO CONCESSIONE DEMANIALE PER L'USO DELL'IMMOBILE "COMPLESSO LA TONNARA DI BIVONA " - AFFIDAMENTO INCARICO PROFESSIONALE AL GEOM.XXXXX, ED IMPEGNO SPESA . SETTORE 8, pubblicata in questi giorni nell'albo pretorio online del comune ... determina con la quale si dà un incarico esterno per predisporre tutta la documentazione prevista dalla legge per CHIEDERLA IN USO al Demanio Marittimo!
Tiriamo un piccolo sospiro di sollievo, per il semplice fatto che ormai, tra i tanti esperti di diritto in circolazione, eravamo rassegnati a "ritenerci dei visionari" piantagrane! Non è così dunque, e la determina sancisce la validità di tutto il nostro dissenso alla prassi attuata in quest'anno!
Seppure il Comune dunque corre ai ripari, attivando finalmente parte delle prassi previste dalla legge (sic!), rimane tutto intero il problema della efficace valorizzazione. 
A questo punto bisogna ammettere che si è perso un anno e diverse occasioni di finanziamento, per attuare quella che si è rivelata una vera e propria (a volerla ben giudicare) "vacatio della ragione, della legge e della cultura"!

La determina pone un conseguente (e secondo noi tutt'altro che piccolo!) quesito di regolarità amministrativa:

come può lo stesso Dirigente del Settore 8 oggi avviare la richiesta concessione demaniale per l'uso della Tonnara, trascurando che proprio la Delibera di Giunta n. 272 del 13/10/2011 (con la quale si prorogò illegittimamente fino al 30 marzo 2012 l'uso già illegittimo - perchè privo di concessione -della Tonnara) si fondava proprio sul suo PARERE FAVOREVOLE DI REGOLARITA' TECNICA (vedi Delibera), ai sensi dell'art.49 del D.Lgs 267/2000?


OVVIAMENTE nessuno pagherà o chiederà scusa alla nostra comunità, per un uso della Tonnara che è stato dunque paradossale oltre che "abusivo" ... senza dimenticare che si è perso praticamente un anno nelle iniziative legate alla necessaria istituzione del Museo. 


Nononstante ciò continuiamo ad essere propositivi, perchè prima o poi qualcuno che voglia fare le cose con correttezza spunterà fuori: ricordiamo che a nostro avviso, è necessario predisporre una "proposta di valorizzazione" seria, che concretizzi l'uso museale del Bene Monumentale, da sottoporre al Ministero per i Beni Culturali, con il quale sottoscrivere un Protocollo di Valorizzazione, senza il quale il Demanio non può concedere alcuna concessione, essendo il bene stesso ... vincolato da decreto ministeriale. 


Nessun commento:

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...