martedì 10 luglio 2012

LORD DENIS HEALEY: DA COMANDANTE DEL PORTO DI SANTA VENERE A MINISTRO INGLESE E CANCELLIERE DELLO SCACCHIERE!


Photo (C) Chris Brock  (http://www.chrisbrock.co.uk)
La storia è così, non bisogna mai dare per assodato quanto si conosce: capita che un piccolo indizio, una parola messa lì, per rendere più interessante un discorso, offra un nuovo spunto di ricerca, una nuova occasione per conoscere ed amare la tua terra. Proprio questo è capitato a noi leggendo sul web un articolo del 2011, sul The Gardian, scritto dalla figlia di quello che è stato per molti anni uno dei politici britannici più importanti del mondo (Ministro della Difesa dal 1964 al 1970 e Cancelliere dello Scacchiere dal 1974 al 1979). Sapevamo che l'esperienza che segnò di più la sua vita fu la guerra, in particolare gli anni dello sbarco alleato in Italia. Sapevamo che dopo quello sbarco fu per diversi mesi beachmaster del porto di Anzio,  tanto che quell'impegno assolto egregiamente gli valse quella ulteriore notorietà in patria, bastante ad assicurargli una carriera politica di tutto rispetto.
Eppure la sua storia di comandante di un porto conquistato ... non nasce con  quello di Anzio. Nasce in Calabria, come scopriamo leggendo con curiosità la recente intervista rilasciata dalla figlia di Lord Healey, Tim Healey, al The Guardian.
Nell'articolo, con cui la figlia tratteggia l'inedito profilo del padre d'autore fotografico ed artistico, nel far cenno ad altri particolari biografici inediti, essa rivela come prima ancora di Anzio ... Lord Healey esercitò l'incarico di Beachmaster proprio nel Porto Santa Venere, dopo essere riuscito a superare miracolosamente la feroce e strenua difesa del porto, da parte del fuoco tedesco (come egli stesso raccontò agli studenti del Balliol College di Oxford).

Healey stesso,  raccontando la dura esperienza di quegli anni bellici, cita la sua attiva partecipazione allo sbarco di Porto Santa Venere, che raccontò sul The Telegraph , qualche anno fa:
Settembre 1943. Prigionieri tedeschi catturati da un
commando austrialiano, attraversano Porto S. Venere.
 "Mi sono offerto volontario per l'esercito il giorno dello scoppio della guerra il 3 settembre 1939, ma non fui convocato per quasi un anno. Mi si offrì la possibilità di fare il volontario nelle formazioni di sbarco d'assalto,  così nel 1942 ho navigato verso il Nord Africa, per lo sbarco a Arzeu, vicino a Oran in Algeria,  poi nella 8 ª Armata del generale Montgomery a Tunisi per gli sbarchi in Sicilia e in Italia. Non ero molto impressionato da Monty come un essere umano - che portava la sua vanità come un foulard - ma era un generale molto brillante nel combattimento.
Il nostro sbarco a Porto Santa Venere in Calabria fu una operazione eccezionalmente sanguinosa; rispetto a questo, lo sbarco di Anzio fu come atterrare sopra un pezzo di torta. In quell'occasione abbiamo anche catturato un paio di ufficiali tedeschi in una casa, in pigiama.
Fu comunque uno sbarco terribile  quello di Porto Santa Venere: ricordo le quattro notti trascorse incastrato tra due blocchi di cemento, mentre cadevano colpi di mortaio tedesco e razzi luminosi, anche se realisticamente mi sentivo piuttosto contento nello scoprire che non ero terrorizzato" [link].

Ma non aveva mai avuto occasione di rammentare quel successivo ruolo di beachmaster, organizzatore e comando, nella rada di Porto Santa Venere. Questa integrazione storica, questa chicca del tutto inedita, la dobbiamo ai ricordi della figlia dell'oggi novantacinquenne Lord inglese.
E' certo notizia di immediata rilevanza per gli annali storici della città, come della nostra Regione ...  e che merita di essere ulteriormente studiata ed approfondita, sia per il longevo spessore dell'uomo politico ... che per le sue gesta coraggiose ed eroiche, che - come scopriamo - contribuirono non poco alla cacciata dei tedeschi ed al ripristino delle regole democratiche nella nostra regione.
Riassumendo le date dunque, essendo lo sbarco di Santa Venere avvenuto la notte del 7 settembre 1943, e quello di Anzio concluso il 31 gennaio del 1944, possiamo affermare che Denis Healey comandò il nostro porto per circa 4 o 5 mesi.

Biglietto celebrativo 60° anniversario Sbarco di Anzio, firmato da D. Healey 
Non ci resta che organizzare un viaggio nel Sussex, per andare ad intervistare il nostro comandante di porto, di pura tempra anglosassone!

Oppure invitarlo (se fossimo il Sindaco lo faremmo immediatamente) a trascorrere un breve soggiorno in quel porto per la cui liberazione rischiò volontariamente la sua vita ...!

Denis Healey (nato a Mottingham, il 30 agosto 1917) è un politico inglese. Ha ricoperto il ruolo di Ministro della Difesa dal 1964 al 1970 e, successivamente, quello di Cancelliere dello Scacchiere dal 1974 al 1979. Nel 1992 è diventato Pari del Regno Unito con il titolo di Barone Healey di Riddlesdene; da allora è membro della Camera dei Lords. È stato sconfitto due volte (1976,1980) nel voto per la leadership del Partito Laburista.

Nessun commento:

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...