giovedì 5 luglio 2012

PIANO STRUTTURALE COMUNALE (PSC): IL GRANDE MISTERO DI VIBO VALENTIA SPIEGATO IN 50 CARTELLE!!!

Tutti ne parlano ma nessuno lo conosce. Tutti ne hanno parlato, dato suggerimenti, credendo nell'enunciato valore della partecipazione, ma nessuna parola e nessuna riflessione è stata accolta! Basta leggere il prezioso Dossier sull'attività di partecipazione svolta ed i documenti finali per rendersene conto.
Siccome però è importante far conoscere quello che è il "mistero" per eccellenza di Vibo Valentia, sul quale sono venute giù come pere secche decine di giunte e amministrazioni, è bene dare a tutti l'opportunità di conoscere le singole tavole del "Piano Strutturale Comunale (P.S.C.) del Comune di Vibo Valentia" , elaborato in questi anni e pronto per essere approvato. Riportiamo dunque tutti gli elaborati inviati dal Comune al Dipartimento Politiche dell'Ambiente della Regione Calabria, in qualità di Autorità Competente in materia di VAS regionale, dal cui sito l'abbiamo estratto (seguente indirizzo: http://www.regione.calabria.it/ambiente/  nella sezione "VAS" alla voce "Procedimenti in corso - Procedure VAS").



Ormai si è fuori limite per offrire proprie osservazioni, o fornire nuovi elementi conoscitivi e valutativi sul territorio, ma prima o poi dovrà essere discusso ed approvato in Consiglio, percui le occasioni di trasformare questo PSC fatto a tavolino astrattamente, che ignora le indicazioni proposte dalla società civile presentate nei vari forum (nei quali forte è stata la richiesta di rinaturalizzare, decementificare, pianificare la gestione delle acque e dei sistemi di trasporto, ridistribuire i servizi collettivi e pubblici nelle frazioni urbanizzare, etc, etc.).
Crediamo dunque di fare cosa buona dando a tutti la possibilità di conoscere e verificare che nello specifico, al di la delle parole gratificanti di rito, del costo incredibile di questo strumento urbanistico, la strategia insediativa indicata è una sola: consumo del suolo, espansione edilizia (da verificare "il paese albergo" di S. Pietro) residenziale a discapito delle aree verdi e degli spazi di erogazione servizi. Insomma, la filosofia di fondo è che il centro rimarrà il centro, le periferie rimarranno periferie ... ed entrambi potranno espandersi facendo attenzione a non includersi ed a restare tali! Tutto da rifare dunque? Certo ... ammesso che ne diano la possibilità!





1 commento:

Moderatore ha detto...

Quello che potremmo definire un Piano Silenziosamente Criminale ... potrebbe essere svelato nei suoi intenti supercementizi ...
Leggere con attenzione il seguente articolo:
http://timpajanca.blogspot.it/2012/07/psc-piano-strutturale-comunale-o-piano.html

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...