venerdì 29 maggio 2015

[TONNARA DI BIVONA] SSSSSS ... SILENZIO ELETTORALE, CON RESOCONTO.

Il Dirigente Nesci e l'Assessore Donato illustrano lo stato delle pratiche
documentali relative alla tonnara.
Essendo la difesa e la valorizzazione della Tonnara di Bivona un nostro impegno serio e costante, abbiamo deciso di sottrarla dalle strumentalizzazioni elettorali, evitando di pubblicare novità sulla sua paradossale vicenda per tutto il periodo delle elezioni.
Ad onor di cronaca però non possiamo evitare di informare brevemente sull'incontro di "studio sulla Tonnara", indetto dal Comune e svoltosi nella sede comunale, largamente disertato da enti ed associazioni, che si è concluso con questi esiti:

1) Il comune non ha mai richiesto concessione d'uso perchè il suo costo annuale si attesterebbe intorno le 5.000 euro l'anno;

2) Gli arredi e le attrezzature acquistati per il Museo sono custoditi nei depositi comunali; 

3) E' in corso di elaborazione una proposta d'uso, denominato  "ACCORDO DI RETE PER LO SVILUPPO  DEL CENTRO CULTURALE E DI AGGREGAZIONE “La Tonnara di Bivona”", con l’Istituto Comprensivo “Amerigo Vespucci” di Vibo Marina come capofila della rete, il Liceo  Scientifico “G. Berto”  Vibo Valentia, la Consulta Economica Portuale Santa Venere Vibo Marina, il Sistema Bibliotecario Vibo Valentia, la Pro Loco Vibo Marina e gli Scout 1 Vibo Marina.
L'art. 1 dell'accordo recita: "L’accordo, senza fini  di lucro, ha lo scopo di creare un circuito tra i cittadini, le scuole, i circoli culturali, gli enti pubblici e privati, e a  quanti a livello locale o nazionale desiderano conoscere e preservare i tratti essenziali della nostra storia ed in particolare delle tonnare e delle loro strutture, un tempo fonte di lavoro e vita per tanti calabresi. L’accordo di rete mira ad essere un impegno “in prima persona” per contrastare  il fenomeno della dispersione scolastica e mira a creare opportunità lavorative, per quei giovani che grazie alla riscoperta di antichi mestieri (maestro d’ascia, tecnica di pesca e conserva alimentare), e alla promozione di attività di ricerca e sperimentazione (studio dei fondali e analisi delle acque) possano  fare della “passione” un lavoro . L’accordo si prefigge di  recuperare   il  Complesso  architettonico della Tonnara di Bivona, affinché possa rappresentare  un forte  richiamo culturale  e dare un impulso notevole al  rilancio turistico della zona. I Soggetti Pubblici e Privati coinvolti nell’accordo, grazie agli spazi logistici presenti nella struttura della tonnara ,ognuno per il settore di competenza, organizzeranno attività laboratoriali ed eventi culturali. Gli spazi della tonnara potranno essere utilizzati, senza scopo di lucro , da altri Istituti scolastici  e ad associazioni culturali operanti sul territorio locale e non."

4) Nel caso "l'accordo di rete" formulerà una proposta d'uso e valorizzazione, il comune potrebbe farsi carico del costo concessorio, per sostenerne la realizzazione. 

Vi terremo informati. 


Nessun commento:

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...