martedì 20 maggio 2008

CONCORSO DI IDEE PER LA CITTA' DI MARE

Se ne era accennato alla presentazione del Progetto di Legge N.260/07:


"Perchè non indire un concorso internazionale sul riassetto urbanistico della "città di mare"?" .


L'idea piacque a molti ed oggi la Urbaterr (associazione di urbanisti del territorio presieduta dal nostro concittadino, arch. D. Santoro) la concretizza, proponendo un Concorso di Idee alla comunità scientifica e tecnica, italiana ed internazionale, il cui obbiettivo centrale è perseguire la sistemazione urbanistica, architettonica e paesaggistica dell’area denominata Porto Santa Venere, ovvero tutta la fascia mare del Comune di Vibo Valentia, chiedendo così un contributo progettuale per la rinascita dell’area sconvolta dall’alluvione del 3 luglio 2006 e che... ribadiamo, stante lo stato attuale delle cose, potrebbe essere ancora interessata da eventi calamitosi.

Vedere che l'idea prende corpo è davvero una sensazione entusiasmante, che vorrei in qualche modo trasmettere a tutti i nostri giovani; certo, ora si tratta di trovare il modo di finanziare il concorso, ma certamente non sarà questa difficoltà a fermare l'iniziativa: in tal senso cercheremo di far nostra la proposta ed avvieremo certamente proficui incontri tra noi ed i proponenti, così come con coloro che potrebbero in qualche modo essere disponibili a sostenerla.
Per ora vi linko al sito dell'associazione ed al relativo bando provvisorio.
Il concorso ha lo scopo di acquisire una proposta ideativa di sviluppo che, partendo dalla rivisitazione dell’attuale stato dei luoghi ed in ragione delle effettive esigenze, arrivi ad un ridisegno dell’intera area, comprendendo tutto il contorno dei quartieri stessi, dell’area deindustrializzata, delle aree portuali e di quanto si ritiene utile, al fine di fornire indicazioni per il futuro. In particolare la proposta progettuale dovrà rispondere all’esigenza di sicurezza, ovvero che il disastro alluvionale non si possa più ripresentare, ed in secondo luogo alla eliminazione della commistione con le produzioni industriali e commerciali pericolose oggi esistenti; dovranno comprendere il giusto ruolo del porto adiacente sia come scalo merci esistente, ma anche passeggeri e turistico.

Per sapere a chi, e con quali modalità, è consentito partecipare al concorso basta dare un'occhiata all'hompage del sito internet http://www.urbaterr.it/ .
Scusate il breve accenno, ma ne riparleremo approfonditamente nei prossimi giorni: incrociamo le dita a favore dell'immediato concretizzarsi della proposta!





A proposito dei "funghi" nati fuori posto citati nello scorso post, ecco la foto del paradossale tentativo di rimuoverne uno, a forma di torre costiera seicentesca, spuntato sfacciatamente tra le case di via Parodi.

2 commenti:

calabrisella ha detto...

noooo!ma l'hanno buttato giù veramente?! non ho parole...certo che l'idea della bellezza dalle nostre parti è davvero distorta!
mhà!
il concorso è proprio una bella idea!
mi piacerebbe parteciparvi...vedrò di organizzarmi con il lavoro...
buona giornata :)

Anonimo ha detto...

Salve a tutti

grazie per la visibilità del concorso anche sul vostro sito.
Al momento hanno dato il loro patrocinio con un fax o delibera: La Regione Calabria assessorato urbanistica, il giornale La Gazzetta del Sud,
mentre ho avuto telefonate di futuro patrocinio di Vibo Sviluppo.
Per discutere il proseguo dell'iniziativa, mi piacerebbe incotrarvi in una riunione. attendo un vostro invito.
ciao
Domenico Santoro

link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...